La Gallura è caratterizzata un’economia solida dove prevalgono, oltre al rinomato settore turistico, l’industria del sughero e del granito, nelle quali ha raggiunto primati a livello internazionale.

Il significato del coronimo “Gaddùra/Caddùra” sarebbe “rocciosa, sassosa”, ipotesi che pare confermata dalla natura prevalentemente montuosa del territorio gallurese, specie se paragonata a quella pianeggiante o collinare del confinante Logudoro. Ricca di roccia granitica levigata dal vento, dalla pioggia e dal mare, specie sulle coste, sculture naturali di forme bizzarre come quella dell’Orso nei pressi di Palau, conferiscono alla Gallura un aspetto assai originale, molto simile a quello del sud della Corsica e che lascia spazio solo verso nord a fertili pianure.

La vegetazione spontanea della costa è formata da macchia mediterranea (lentischio, cisto, corbezzolo, mirto ecc.). L’interno, invece, ha un aspetto differente, più riparato dai venti e caratterizzato da imponenti affioramenti granitici e boschi di querce e sughere la cui lavorazione costituisce una delle principali attività produttive.

 

Condividi con il tuo Social Network preferito.